Puoi salvare il Mediterraneo scegliendo il porto giusto

Questa è la nuova ammiraglia di Sessa Marine
3 Dicembre 2019
Occhio a prendere male le onde in gommone: puoi fratturarti una vertebra
4 Dicembre 2019
Porti

Porti

Quali sono i marina ecosostenibli? Li stiamo censendo per voi con Medplastic. Ecco come sta andando la campagna “EcoMarina 2020” a caccia dei porti eco.

Durante le riunioni di Medplastic, l’associazione per la salvaguardia del Mediterraneo che abbiamo creato in collaborazione con Giornale della Vela, ci chiediamo continuamente: cosa possiamo fare per aiutare chi va in barca ad essere più attento all’ambiente? Una delle iniziative su cui abbiamo scelto di investire è l’operazione EcoMarina 2020.

Come scegliere i porti sostenibili

Abbiamo contattato oltre 300 porti nel Mediterraneo chiedendo se rispettano almeno tre dei cinque parametri di sostenibilità, stilati insieme ai nostri esperti (che trovate in calce).

L’iniziativa ha subito riscosso un grande successo di adesioni (oltre 30 ad oggi!), l’entusiasmo mostrato dai Marina nei confronti della campagna ci ha fatto capire di essere sulla strada giusta nel nostro percorso di tutela del Mediterraneo. Oggi più che mai la scelta di un servizio, anche la più banale come “quale prodotto acquistare al supermercato”, deve necessariamente tener conto dell’impatto che ha sull’ambiente.

Diportista che navighi nel Mediterraneo, vuoi sapere quali sono i porti e i marina ecocompatibili dove poter sostare con la tua barca? Te lo diciamo noi, li abbiamo raccolti in un elenco in continuo aggiornamento, suddivisi per regione, geolocalizzati e con tutte le info che ti servono per contattarli.

SCOPRI QUALI SONO I PORTI ECOSOSTENIBILI DOVE ORMEGGIARE

Se trovate questo adesivo negli uffici del Marina vuol dire che vi trovate in un porto “eco” che ha a cuore la salute del Mediterraneo

Quest’estate, navigando nel Mediterraneo, vi capiterà di sostare in porti che espongono in reception l’adesivo di Medplastic: è il segno che avete appena scelto un approdo ecocompatibile e state aiutando il Mediterraneo ad essere un mare migliore.

ECCO COME DIVENTARE UN “ECOPORTO”

Se sei il gestore di un porto virtuoso che rispetta almeno tre dei nostri cinque parametri (li trovi in calce) compila questo questionario, per essere inserito nella lista. Ti invieremo l’adesivo da esporre in reception e gli abbonamenti annuali al Giornale della Vela, Barche a Motore e Top Yacht Design oltre che la vetrofania “EcoMarina 2020”.


Barca a motore, ma quale? Vi spieghiamo gli otto tipi “base”


I PARAMETRI DELL’ECOPORTO SECONDO MEDPLASTIC

1 – Presenza nel Marina/Porto di Isole Ecologiche per lo smaltimento dei rifiuti speciali
(Batterie, latte di vernice scaduta…)
2 – Presenza nel Marina/Porto di un sistema per il prelevamento delle acque nere e delle acque di sentina (ovvero le acque che presentano residui oleosi e necessitano quindi di essere filtrate oppure conservate in bidoni che vengono ritirati periodicamente)
3 – Presenza nel Marina/Porto di dispositivi per la raccolta automatica della plastica o organizzazione periodica di azioni di pulizia manuale (i.e. ormeggiatori con retini)
4 – Presenza o meno di un programma di sensibilizzazione presso la segreteria o presso gli ormeggiatori (kit per la raccolta di plastica o opuscoli sul riciclaggio, le acque nere e danni da plastica da consegnare alle barche al transito)
5 – Presenza o meno della Bandiera Blu da più di un anno (la bandiera viene data ma poi va mantenuta nel tempo)

NAVIGA INFORMATO!

Per rimanere aggiornato su tutte le news sulla nautica, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter di Barche a motore! Basta cliccare il link qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di barche a motore! È gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno! CLICCA QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *