fbpx

Quali sono i porti più cari del Mediterraneo? Lo svela un’indagine

L’idea di Franchini: una barca che ne vale quattro
17 settembre 2018
Perché la nautica crescerà da qui a 10 anni – Scoprilo su Barche a Motore in edicola!
18 settembre 2018

Sharing is caring, condividilo con i tuoi amici!

porti
Con un costo di ormeggio pari a 4mila euro al giorno il porto di Ibiza Magna è il Marina più costoso del Mediterraneo.
Seguono, il Marina di Portofino, con una quota di 2.751 euro, la Marina Grande di Capri con un costo di 2.750 euro e la Marina di Porto Cervo in Sardegna con un prezzo di 2.564 euro.

È quanto emerge dall’indagine condotta da Engel & Völkers Yachting, che confronta i prezzi base del 2018 dei costi di ormeggio giornaliero per uno yacht di 55 metri, durante il periodo di alta stagione, nelle location mediterranee più esclusive.

I porti di Saint-Tropez e Marbella si posizionano al quinto e sesto posto della classifica, con una quota di ormeggio giornaliera che supera i 2mila euro.

Nonostante i leggeri aumenti di prezzo nel 2017, le tariffe di ormeggio nei porti più esclusivi di Cipro, Croazia, Monaco e Turchia rimangono ancora ben al di sotto dei 2mila euro.

Il porto turistico di Limassol, nel Sud di Cipro, si classifica al settimo posto con una quota pari a 1.533 euro. In ottava posizione troviamo l’ACI Marina Split sulla costa adriatica della Croazia a 1.413 euro al giorno.

Il porto Hercules di Monaco, il secondo porto turistico sulla Costa Azzurra presente nel ranking, si piazza invece al nono posto, con un costo di ormeggio di 1.095 euro al giorno. Infine, chiude la classifica dei primi dieci La Marina di Netsel Marmaris nel porto turco di Marmaris con una tariffa giornaliera di base di 1.054 euro.

(fonte immagine: www.worldyachtgroup.com)

Partecipa alla discussione anche tu!

shares