Rebel 47, il maxi-rib che ha conquistato i “gommo-scettici”

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Il modello Rebel 47 è uno dei maxiribs di Sacs che sta riscuotendo un enorme successo, grazie ad un concetto modernissimo di fusione tra yacht e rhib. Il modello 47 era stato presentato nel 2016 nella versione Limousine e poi come Open nel 2017, quando ha preso forma un progetto del tutto nuovo, Rebel 47. Si tratta di un battello pneumatico che unisce i vantaggi della navigazione con un maxiribs al gusto, alla comodità ed al layout di uno yacht. Una nuova idea di navigazione che ha riscosso un eccezionale successo, convincendo anche quegli armatori che fino a qualche tempo fa non avrebbero mai immaginato di appoggiare il piede sopra ad un tubolare.

I tubolari sviluppati da Sacs sono ultra-resistenti ed anticollisione, che mantengono intatte tutte le peculiarità funzionali ed estetiche tipiche della categoria, garantendo però i comfort di uno yacht. Un mix perfetto dietro il quale c’é l’intuito imprenditoriale, l’esperienza ed il design di Christian Grande, che ha permesso la realizzazione di questo rivoluzionario Sacs. Il successo di Rebel 47 ha portato Sacs a mettere in cantiere un’altra unità con la stessa linea e caratteristiche – Rebel 40 –  un ribelle in miniatura, con 12,32 m di lunghezza fuoritutto e 3,93 m di larghezza che sarà mostrato nei prossimi Saloni Nautici d’Autunno. www.sacsmarine.it

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Ecco il primo fuoribordo a idrogeno per le barche “normali”

Di motori elettrici, finora, ne abbiamo visti tantissimi. Dai piccoli di Torqeedo al potentissimo Evoy da 300 cavalli. Concentriamoci sui fuoribordo. In questo scenario entra “a gamba tesa” Yamaha (forte anche dell’acquisizione recente di Torqeedo) e sotto le luci dei riflettori

Sistema di ormeggio autonomo - Brunswick-Apex

A.I. di bordo! Questo software ormeggia la barca al posto tuo

L’intelligenza artificiale sbarca nel mondo della nautica, con il progetto firmato Brunswick Corporation e Apex.Ai. Il gruppo americano di cui fanno parte – tra le altre – il marchio produttore di elettronica Navico, quello dei motori Mercury Marine e il

Torna su