Repower-e, da taxi boat a barca da diporto è totalmente elettrica

Navigare rende più intelligenti e “smart”. Lo dice la scienza
2 Maggio 2019
Otam 65 ht
Estremamente Otam, arriva il nuovo 20 metri custom da 60 nodi
6 Maggio 2019
Repower-e

Repower-e

C’è un solo modo per capire cosa significhi navigare “elettrico”: provarlo. Repower inizia il suo tour di presentazione della barca full-electric Repower-e, partendo il 5 maggio dalla ligure Sestri Levante per arrivare fino a Trieste a ottobre con tappe in tutta la penisola. La prima è il Riviera Film Festival nella Baia del Silenzio di Sestri.

Repower-e, la bellezza di essere 100% elettrico

Lanciato all’ultimo Salone Nautico Internazionale di Genova, questa barca è per prima cosa un “full electric” di 10,5 metri di lunghezza per 3 di larghezza. Nasce come mezzo da lavoro e la sua prima applicazione in versione Open è per servizi taxi sul Lago di Garda. Può trovare utilizzo anche nel mondo del diporto, per una navigazione “diversa” o come limo-yacht.

Esiste in due versioni, una Open ed una Cabinata:

  • OPEN: in questa configurazione è completamente scoperta ed in grado di trasportare sino a 30 persone
  • COPERTA: nelle forme ricorda ha la parte centrale coperta ed è certificata per il trasporto sino a 21 persone.
Repower-e

Repower-e

In entrambe le versioni prevede due motori elettrici da 20 kW ciascuno e può contare su un pacco batterie da 40 kWh (estendibile a richiesta). Con una velocità di crociera di 5/6 nodi le batterie garantiscono un’autonomia superiore alle 10 ore ed è pensata per navigare in mare  con onda fino a due metri.

I vantaggi e un po’ di numeri

Una giornata di navigazione con questa barca permette di risparmiare tutti i costi di carburante ed olii che un motore endotermico richiede. Con circa 6€ di spesa (costo indicativo per la ricarica di un pacco batterie standard da 40 kWh) navigherete tutto il giorno senza problemi. Inoltre questo tipo di barca può navigare nelle zone di navigazione protette, interdette ai motori endotermici.

La ricarica

La ricarica dei pacchi batterie può avvenire allacciandosi alle tradizionali prese “blu” e “rosse” presenti in tutti i porti. In più c’è anche Palina è lo strumento di ricarica intelligente che provvederà alla ricarica delle batterie di Repowere. Coerentemente con la missione di Repower, alla sua volontà di creare un sistema unico ed integrato per la mobilità elettrica tout court, i punti di ricarica servono non solo per fornire ”elettroni” a chi naviga, ma anche ad automobili, scooter e bici elettriche.

Le barche di Repower sono disponibili per acquisto ed anche per la locazione.

Scheda tecnica della barca: Repower E

 

Scheda tecnica repower e

Scheda tecnica repower e

Cosa ne pensi?