La storia del Riva Tritone del ’58 appartenuto al principe Ranieri e a Grace Kelly

Tutta colpa di un gelato sciolto! Così è nata la leggenda del motore fuoribordo
17 Aprile 2019
Il Sunseeker 74 Sport Yacht in navigazione a Portofino
Sunseeker 74 Sport è miglior cruiser sportivo sopra i 16 metri dell’Asia
19 Aprile 2019

Foto di Michel deRuijter 2014

Foto di Michel deRuijter 2014

Foto di Michel deRuijter 2014

Yacht, Costa Azzurra, anni ’50. Immaginatevi ora sul mare calmo d’estate con una camicia di lino bianca, gli occhiali ed il gioco è fatto. Ora una domanda. Che barca avete pensato? Chiaramente un Riva. Se anche voi siete innamorati di questi yacht abbiamo una buona notizia. Via, un Riva Tritone del ’58 perfettamente restaurato, è all’asta. Dove? Il 25 maggio a Villa Erba – per capirci quella delle pubblicità di George Clooney –  sul Lago di Como ci sarà un’asta, organizzata da RM Sotheby, casa d’aste principalmente automoblistica, ma non solo. Tra le tante auto ci saranno anche due yacht d’eccezione

Non è un Riva Tritone qualsiasi

Via non è una Riva Tritone qualsiasi (come se fossero barche qualsiasi). All’inizio del 1958, Carlo Riva ricevette un ordine speciale per una coppia di Tritoni da un ricco industriale tessile milanese, il signor Gianoglio. Parente stretto del Principe Ranieri III, principe regnante di Monaco, il signor Gianoglio volle donare al principe un Tritone, a dimostrazione della sua ammirazione e gratitudine. Così, lo scafo n. 62, Via, nacque.

Foto di Michel deRuijter 2014

Foto di Michel deRuijter 2014

Ornata di strisce rosse e bianche, i colori del Principato, era alimentata da due motori Chris-Craft MCL, motori a sei cilindri da 5,5 litri e sei cilindri da 175 CV ciascuno a 3.400 giri/minuto, entrambi equipaggiati con il deviatore automatico denominato “Chris-O-Matic”, lanciato in un’epoca in cui il cambio automatico a pulsante affascinava l’industria automobilistica americana.

Habituée delle acque del Principato, Via è poi diventato lo yacht della giovane famiglia che si è formata dopo il suo matrimonio nel 1956 con la principessa Grace ed è stata anche l’ammiraglia del principe, in linea con l’etichetta e il protocollo navale, con la bandiera di Monaco e la bandiera personale del principe.

Foto di Andrea Piva 2019

Foto di Andrea Piva 2019

Dopo Via, un Riva Junior

Il Principe Ranieri III alla fine sostituì il suo Tritone con un Riva Junior più piccolo, utilizzato per brevi viaggi e sci nautico con la Principessa Grace e i loro figli. Tuttavia, Via è rimasta nel suo porto d’origine, sempre mantenuto da Riva a Monaco sotto la custodia a lungo termine del suo secondo proprietario.

E oggi?

Alcuni anni fa, dopo aver deciso di riportare l’imbarcazione sbiadita alle sue condizioni originarie, un precedente proprietario ha affidato Via ad un noto specialista olandese. Il restauro è durato per diversi anni, riportando il Tritone alle sue specifiche originali, compresi entrambi i motori originali, che sono stati completamente ricostruiti e ristrutturati. La tecnologia più recente ha permesso di ricostruire con maggiore affidabilità la famosa trasmissione Chris-O-Matic. Nel 2014, l’imbarcazione, ormai totalmente restaurata, è stata acquistata dal suo attuale proprietario ed è tornata al porto di Monaco, dove è stata regolarmente curata da Monaco Boat Service e rimane pronta all’uso e al divertimento in un attimo.

Scheda tecnica della barca: Riva Tritone

  • Lunghezza: 7.94 m
  • Larghezza: 2.62
  • Motorizzazione: 2xChris-Craft MCL
  • Peso:2680 Kg

FOTO DI Andrea Piva ©2019 | Michel deRuijter ©2014

 

Barche a Motore lo trovi in edicola, su iPad, iPhone 

e su tutti i tablet e gli smartphone Android.

se non vuoi perderti un numero e risparmiare 

ABBONATI SUBITO!

Cosa ne pensi?