Riva Tritone (7.9 m), il fratello maggiore dell’Aquarama | Classic Boat

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Riva Tritone
Riva Tritone | Michel deRuijter © 2014

Riva Tritone (7.9m), il fratello maggiore dell’Aquarama | Classic Boat

Anni ‘50, la dolce vita, Portofino, i laghi e la Côte d’Azur. Un’immagine che di rado manca di evocare contesti da cinema d’autore e, soprattutto, gioielli in mogano ormeggiati alle banchine, forti di un’eleganza forse mai più rivista. Tra questi, a trionfare, sicuramente i Riva, i capolavori di Sarnico ed emblemi del Made in Italy. Eppure, si tende sempre a immaginare il Riva “sbagliato”, l’Aquarama, costruito solo dal ‘62.

Se nel precedente articolo abbiamo visto un “tardo” capolavoro a partecipazione di Carlo Riva, il Montecarlo Offshorer 30, oggi ne vediamo invece il primo gioiello definitivo, il fratello maggiore e diretto dell’Aquarama: il Riva Tritone, il capolavoro del ‘50 che consacrò definitivamente il cantiere all’olimpo della nautica.

Riva Tritone
Riva Tritone | Michel deRuijter © 2014

Riva Tritone – Origini

Il tritone nasce nel 1950 e misura originariamente 7.6 metri, con un baglio massimo di 2.55. Una prima decina di esemplari vede alternati due motori Gray Marine da 112 cavalli o una soluzione monomotore Scripps da 350. A partire dal 1953 assume una sua forma semi-definitiva, allungato a 7.9 metri fuori tutto per 2.62 al baglio massimo. Nel ‘54 arrivano le nuove motorizzazioni –due Chris Craft fa 145 cavalli l’uno– e il nuovo design del parabrezza, ora avvolgente e racchiuso in una cornice cromata, anziché realizzato in due sezioni di cristallo come in precedenza. Questa sarà la versione canonica, la base di ogni aggiornamento successivo. Su di questo nasceranno infatti anche le varianti Cadillac, Super (8.03 m) e Aperto, quest’ultima destinata a diventare la base dell’Aquarama.


  • Hai una barca storica e significativa con più di 25 anni? Leggi quest’articolo!
  • Ti interessa l’argomento Classic Boats? Visita la nostra raccolta di articoli dedicati cliccando qui.

Riva Tritone – Progetto

Costruito in mogano, prima a fasciame massello, poi in lamellare, il Tritone fu una barca magistrale, capace di rimanere al top di gamma per oltre un decennio. Solo nella seconda metà degli anni ‘60, infatti, l’Aquarama saprà imporsi definitivamente sul mercato, portando alla fine di questa linea produttiva eccellente.

Riva Tritone
Riva Tritone | Michel deRuijter © 2014

Come da buona tradizione Riva, non esiste un singolo modello di Tritone. E, così come esistono diverse varianti, esistono anche diverse specifiche e diverse modifiche, comprese le varie customizzazioni richieste da ogni singolo armatore. In linea di massima, però, il Tritone presenta l’iconica linea slanciata tipica della produzione riva, con una V prodiera accentuata che arretra aprendosi verso il baglio massimo, appiattendosi sulla via della poppa, coronata da uno specchio a semicerchio elegantissimo.

Riva Tritone – Esterni

Partendo da prua, la sezione di coperta è classica, sgombra, fino almeno al 1957, quando viene invece dotata di due osterigi, per illuminare meglio e aerea la cabina sottostante. A prua del centro barca trova posto la timoneria, protetta da un parabrezza a doppio cristallo fino al ‘53, sostituito poi da un unico parabrezza avvolgente.La plancia varia quasi ogni anno, con strumentazioni e inserti sempre aggiornati e differenti. Peculiare l’adozione di volanti di produzione automobilistica Alfa Romeo, sostituiti poi da un originale Riva a partire dai modelli del 1956.

Riva Tritone
Riva Tritone

A servire la plancia troviamo un divanetto a tutto baglio, iconico per la sua colorazione verde-azzurro, disponibile in realtà solo dopo il 1960, con l’uscita del Super Tritone, che ora monta due Chris Craft da 275 cavalli.

Ad ispirare l’Aquarama, infine –che peraltro ne ha, in origine, le stesse linee d’acqua– è la versione “Aperto”, completa dei classici prendisole sopra il vano motori, appena alle spalle del secondo divano a tutto baglio retrostante il pozzetto della timoneria.

Riva Aquarama

 

Riva Tritone – Scheda Tecnica

Lunghezza Fuori Tutto (1950-53) 7.6 m
Lunghezza Fuori Tutto (1953-1966) 7.9 m
Lunghezza F.T. Super Tritone 8.03 m
Baglio Massimo (1950-53) 2.55 m
Baglio Massimo (1953-66) 2.62 m
Produzione 1950-1966
Cabine 1
Cantieri Riva (Sarnico)

Scopri le Classic Boat degli articoli precedenti

A questo link trovi tutte la altre grandi Classic Boat e, se ne hai una e vuoi parlarcene, qui trovi le istruzioni per caricarla nella nostra sezione dedicata, così da poterla celebrare con noi e con tutti gli appassionati

  • Ecco uno degli ultimi articoli della serie:

Colombo Romance 32, la Classic Boat della “dolce vita” di fine anni ’90 (9.72 m)


 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Barche cult, la vera storia del primo Princess 45 (14 m)

Il mondo della nautica non è fatto solo di scafi nuovi e scintillanti, appena usciti di cantiere. Anzi, per la maggior parte, si compone di scafi usati, barche passate anche per diverse mani e che, nonostante tutto, nonostante le miglia,