Scegli l’ancora giusta per la tua barca

Beneteau Swift Trawler 41
Questa è la barca giusta per viaggiare tanto, ma è meglio con o senza fly?
28 Marzo 2021
fuoribordo 40 cavalli
Arrivano le nuove timonerie meccaniche e idrauliche Riviera
29 Marzo 2021

Le ancore sono un accessorio essenziale e si distinguono per forma, peso e materiale; dunque, bisogna scegliere quella più adeguata al tipo di navigazione cui si è soliti.

10 ancore tra cui scegliere quella giusta per la tua barca


 

Un’ancora di qualità è in grado di posizionarsi sempre in modo corretto, in qualsiasi condizione di fondale e ancoraggio. Inoltre, importanti requisiti da considerare sono anche la tipologia costruttiva e il materiale adoperato, che determinano il peso e la forma all’ancora.

La DELTA, brevettata dalla Lewmar, è prodotta in acciaio galvanizzato o in inox lucidato, con un’alta percentuale di lega di manganese che assicura grande resistenza alla trazione. Inoltre, è realizzata in un pezzo unico, a vantaggio della tenuta. Questo modello è perfetto per i fondali sabbiosi, fangosi e anche rocciosi, un po’ meno in caso di alghe. Brevettata e registrata anche dai Lloyds, è molto affidabile sia su sabbia sia su roccia; se ben calata è ottima anche con le alghe. è in acciaio galvanizzato con alta percentuale di manganese. Grazie alla sua forma particolare si autoallinea quando viene issata in barca.


CQR

La CQR, nota anche come ancora a vomere, è molto simile per forma alla Delta, ma ha uno snodo tra il fuso e il vomere  per adattarsi meglio al fondale. Test effettuati hanno rilevato una minore capacità di ritrovare la posizione una volta arata rispetto alla Delta; al contrario, quando la lama è alla massima presa sul fondale, il risultato del test è stato positivo. La CQR si comporta bene con fango e sabbia, meno con le alghe. Fra le più diffuse e affidabili, con l’ampio e appuntito vomere garantisce ottime qualità di tenuta. Uno snodo permette di adattarla al fondale anche in rotazione della linea di ancoraggio.


BRUCE

La BRUCE è un altro modello molto diffuso, spesso fornito di serie data la facilità ad adattarsi ai musoni di prua. Anche se è realizzata in un pezzo unico, non brilla per la capacità di tenuta: rispetto ai modelli precedenti, tiene la metà del carico.

Acquistando una barca, spesso è fornita di serie. Purtroppo non eccelle in termini di tenuta sul fondale roccioso. Abbastanza pesante.


DANFORTH

La DANFORTH è un’ancora piatta a mare, fornita di una grande superficie. Le marre di notevoli dimensioni assicurano una buona tenuta, soprattutto su fondali fangosi e sabbiosi; al contrario, essendo snodabile, è meno indicata per le rocce. Realizzata in acciaio forgiato e zincato, ora viene distribuita con il nome di Danforth Super Hooker. Capostipite delle ancore regolabili, una volta che ha preso è tra le ancore migliori in circolazione.


FORTRESS

La FORTRESS è un modello che per forma ricorda molto la Danforth. La più famosa e versatile ancora smontabile. In tutti i test ha dato ottimi risultati di presa. è realizzata in alluminio al magnesio anodizzato. La sua principale caratteristica è la possibilità di regolare l’angolo di inclinazione delle marre e di essere in pratica smontabile, a vantaggio della stivabilità. Sconsigliata per le barche di grandi dimensioni e molto pesanti.


SPADE – BRAKE

All’estero sono molto diffusi modelli come la SPADE e la BRAKE.

La prima è impiegata su barche di notevoli dimensioni, almeno oltre 50 piedi, e raggiunge ottime qualità di tenuta.

La seconda si caratterizza per la forma; ricorda la Delta ma, in più, ha un vomere perpendicolare alle marre e due “ali” alle estremità che ne aumentano la tenuta.


BRITANY

Sulla falsa riga della Fortress, sempre con le marre orientabili la BRITANY è senza gabbia di articolazione. È realizzata in acciaio galvanizzato ad alta resistenza.


HALL

La HALL è una ancora con fuso e marre piuttosto tozzi ma molto massicci, non a caso la tenuta l’affida al suo peso. La sua compattezza e le marre mobili la rendono anche facilmente stivabile.


KOBRA

KOBRA è un modello a vomere con il fuso regolabile. Unisce alla capacità di presa una comoda soluzione per lo stivaggio. Basta svitare due bulloni. Le marre sono angolate per una presa trasversale.


 

AIUTACI A TENERTI SEMPRE AGGIORNATO

I giornalisti di Barche a Motore, insieme con Giornale della VELA Top Yacht Design si impegnano ogni giorno a garantire informazione di qualità, aggiornata e corretta sul mondo della nautica in modo gratuito attraverso i siti web. Se apprezzi il nostro lavoro, sostienici abbonandoti alla rivista. L’abbonamento annuale costa solo 29,90 euro!

Sostienici anche su Giornale della VELA Top Yacht Design!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *