Sean Connery e quelle super barche dei film di 007

barche
Caos leasing nautico. Si mette di mezzo l’Agenzia delle Entrate
2 Novembre 2020
Micro-Plastic Collector suzuki
I fuoribordo Suzuki ripuliranno il mare, semplicemente navigando!
2 Novembre 2020

Sean Connery è scomparso il 31 ottobre, all’età di 90 anni. Tra le decine di film dell’attore scozzese, i primi film di 007 sono rimasti impressi in maniera indelebile nell’immaginario collettivo, così come l’interpretazione dell’integerrimo capitano Marko Ramius, al comando di un sottomarino sovietico di ultima generazione.

Parlando dei suoi film come interprete dei romanzi di Ian Fleming, sono rimaste memorabili anche alcune scene di motoscafi e panfili che sono poi diventati cult. Oggi vogliamo ricordarlo riproponendovi alcune barche memorabili dei film di 007. 

Sean Connery 007 e quel leggendario inseguimento in barca

Per alcuni Sean Connery è stato il James Bond definitivo. C’è sicuramente un inseguimento in motoscafo diventato famosissimo che è quello con cui vogliamo ricordare oggi il mito di Sean Connery. Nel 1963 è uscito “A 007, dalla Russia con amore.” In una delle scene più famose Sean Connery sfuggire a bordo di un motoscafo velocissimo. Finale della scena “esplosivo” dopo alcuni minuti di alta velocità in mare. Video che è stato condiviso sulla pagina Facebook del British Powerboat Racing Club.

Dopo il film, le barca del video raggiunsero uno status semi-leggendario, ottenendo anche ripetuti successi in gare come la Cowes-Torquay. Alcune svolsero anche servizio come imbarcazioni militari, scelte dai Royal Naval Skipper. Ma che barca era? Un Fairey Huntress 23, costruito dalla Fairey Marine. A inseguire Bond invece erano Huntsman 28 sempre della Fairey.

Fairey Marine

Fondata da Sir Richard Fairey negli anni ’40 come costruttore di imbarcazioni a vela, la Fairey Marine ha costruito la sua prima barca a motore negli anni ’60 per mano del figlio di Sir Richard. Appassionato di gare di offshore, voleva creare un’imbarcazione da diporto senza pari. Lo step successivo? Ottenere l’approvazione per l’utilizzo dei disegni dello scafo del geniale progettista Raymond Hunt, lo stesso che insieme a Dick Bertram fece nasce la leggenda dell’omonimo cantiere.

Dopo il 23 piedi originale, Fairey progettò e costruì i propri cruiser veloci e i 28 piedi Huntsman e Huntress, entrambi protagonisti del film di successo del 1963.

Thunderball: Buehler Turbocraft e Disco Volante

Un altro motoscafo poi diventato famoso era il Buehler Turbocraft di 19 piedi del film “Thunderball” del 1965 diretto da Terence Young. Bond utilizza la barca in molte scene del film, tra cui quella in cui lo 007, intrepretato da Sean Connery e Dominique “Domino” Derval discutono sullo specchio di poppa della barca di Turbocraft dopo che Bond aveva salvato Domino. Dopo il film il marchio ribattezzò giustamente questo modello “Thunderball” come omaggio al film e divenne un successo commerciale negli anni Sessanta.

Sempre in questo film compare anche Disco Volante. Per le scene di Thunderball lo yacht composto da due parti. L’imbarcazione era un aliscafo PT20 costruito dalla Cantieri Navali Rodriquez. Sul set invece furono allestiti invece gli altri 15 metri dello yacht.

Il marchio, oggi proprietà dell’imprenditore John Clapot, ha un background importantissimo. Dai servizi segreti statunitensi a Jackie Kennedy e addirittura Nikita Khrushchev, leader dell’URSS, che ordinò che gli venisse spedito un esemplare. Fu però richiamato a metà volo a causa dell’improvviso scoppio della crisi dei missili cubani nell’ottobre 1962.

Nabila, cioé Trump Princess: Disco Volante per i fan di James Bond

Vi ricordate di quello yacht posseduto da Trump e ritenuto il più famoso al mondo? La leggenda narra che il tycoon lo comprò e ci guadagnò 30 milioni in un anno (leggi qui tutto l’articolo). Bene, quella barca, varata nel 1979, si chiamava Nabila, lungo 86 metri (282 piedi) nato dai cantieri Benetti a Viareggio. Il primo proprietario fu Adnan Khashoggi, magnante petrolifero saudita.

Nabila, oggi noto come Kingdom 5KR. Foto di FrummerThanThou di Wikipedia in inglese, CC BY-SA 3.0, 

Questo yacht fu progettato nel 1977 dal più famoso architetto di superyacht dell’epoca, l’australiano John Bannemberg. Ma torniamo a James Bond. Nel 1983 questo yacht divenne il Disco Volante del film Mai dire Mai, sempre con Sean Connery. Come nel romanzo di Ian Fleming e nel film, questo yacht è il quartier generale del cattivo Largo. Leggi qui la storia completa dello yacht. 

SCOPRI IL CANALE YOUTUBE DI BARCHE A MOTORE

Interviste, prove di barche, webinar. Tutto il mondo delle barche a motore, minuto per minuto. Ma in video! CLICCA QUI per iscriverti, è gratis!

NON PERDERTI I MIGLIORI ARTICOLI! 

Per rimanere aggiornato su tutte le news sulla nautica, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter di Barche a motore! Basta cliccare il link qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di barche a motore! È gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno! CLICCA QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *