Silent 62 Trideck è il catamarano giramondo (19 m) che va a energia solare

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

silent-62-3deck
silent-62-3deck

Il cantiere austriaco Silent Yachts ha lanciato il suo primo catamarano a tre ponti con propulsione completamente elettrica, il Silent 62 Trideck. Non è una novità per il brand che già da diversi anni sta puntando forte su questo tipo di tecnologia. Il nuovo modello, del resto, altro non è che l’evoluzione del Silent 60, scafo già rodato sul mercato, e si prepara a fare il suo debutto al Cannes Yachting Festival 2023. Vediamo una breve anteprima del nuovo Silent 62 Trideck.

Silent 62 Trideck

Cos’ha di nuovo il Silent 62 Trideck? Innanzitutto si basa su tre ponti, come suggerisce il nome, ed è di fatto un flybridge. Rispetto al 60, quindi, abbiamo uno spazio esterno ulteriore godibile al di sopra della sovrastruttura. A livello di design siamo ad un’imbarcazione più alta a confronto con l’altra, caratterizzato da prua rovesciata negli scafi. La linea di galleggiamento è allungata per dare il più possibile stabilità a questo catamarano di 19 metri che raggiunge un’altezza ragguardevole.


Potrebbe interessarti:

Aquador 300 HT. Questo natante (9 m) è il cruiser nordico perfetto per la famiglia

 


Questo catamarano offre un fly deck aperto di 50 m² con un bar, una cucina, un tavolo da pranzo e una seduta per 10-12 persone, divani e aree lounge, oltre a una postazione di comando sul fly. Nella pratica il flybridge è anche allungato verso poppa, coprendo quasi interamente il pozzetto sottostante, ma lasciando due prendisole XL sopra.

Silent 62 Trideck – Interni e cabine

A bordo troviamo una configurazione a quattro cabine, doppie e matrimoniali ognuna dotata di un proprio bagno con box doccia separato.

Silent 62 Trideck – Motorizzazione

Caratteristica importantissima del Silent 62 è la propulsione 100% elettrica, che sfrutta i 42 pannelli solari con potenza di picco di 17 kWp che ricoprono gli hard top per alimentare i due motori da 340 kW ciascuno e la batteria al litio raffreddata ad acqua da 286 kWh. Di fatto, come dichiara il cantiere, l’autonomia del Silent 62 è sostanzialmente illimitata (sempre a seconda della velocità di navigazione). Numeri alla mano il Silent 62 3-Deck è in grado di navigare in modo efficiente fino a 100 miglia al giorno alimentato dal sole, cioè con una velocità di crociera di circa 4 nodi, ma senza utilizzare una goccia di benzina.


Guarda qui le migliori barche sotto i 10 metri al debutto a Cannes:

Cannes Yachting Festival: le 9 nuove barche (sotto i 10 m) da non perdere

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Zodiac - X10CC - Render intero

Barca o gommone? Arriva il nuovo Zodiac X10

Si chiama X10 CC la nuova imbarcazione di Zodiac – la più grande che abbia mai costruito – nata dopo diversi anni di ricerca e sviluppo, che cerca di sorpassare il concetto di “barca semirigida” da sempre collegato al nome

Sunseeker Manhattan 55

Sunseeker diventa americana. Accordo col gruppo Lionheart

Il cantiere britannico Sunseeker, celebre per gli yacht di James Bond, ma non solo, si prepara a cambiare proprietario. Sembra che il conglomerato cinese Wanda sia vicino ad un accordo con Lionheart, azienda con sede a Miami. Non sono molti