Fare lo skipper in Italia in regola. Il titolo semplificato ora è legge

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Foto d’archivio – Jerome Kelagopian | Beneteau

Diventa legge la riforma del titolo di Ufficiale di Navigazione da diporto di 2a classe, che è ora formalmente pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. Questo significativo passo, precedentemente anticipato nel nostro articolo di novembre 2023 dedicato alla carriera di skipper professionista, rappresenta una svolta epocale nel settore. Questo aumenta notevolmente le opportunità di lavoro come skipper in Italia, sia per le società di charter che per coloro che intendono lavorare in proprio con partita IVA.

Come diventare skipper nel 2024

La riforma, sancita con il decreto 13 dicembre 2023, n. 227, riguarda i Titoli professionali del diporto per il personale imbarcato su imbarcazioni e navi da diporto destinate all’attività di noleggio e sulle navi esclusivamente noleggiate per scopi turistici.


Potrebbe interessarti:

Fuoribordo 40 cv: i 10 “senza patente” più potenti in circolazione


Il nuovo titolo (che è nazionale) semplificato di “Ufficiale di Navigazione da diporto di 2a classe” (non STCW) abilita il detentore al comando di imbarcazioni di stazza non superiore a 200 GT, sia in navigazione nel Mediterraneo che in acque interne di unità battenti bandiera italiana.

Quanto vale il titolo di Ufficiale di Navigazione da diporto di 2a classe

La validità del titolo è di 10 anni e non richiede l’iscrizione alla Gente di mare.

Come diventare Ufficiale di Navigazione da diporto

Le linee guida per conseguire questo titolo comprendono i seguenti requisiti:

  • di aver compiuto 18 anni
  • di possedere i requisiti psicofisici necessari per la patente nautica B, oltre al possesso di un diploma di istruzione secondaria di secondo grado.
  • È richiesto anche il superamento di un esame teorico e pratico, unitamente al possesso del certificato di operatore Short Range (SRC), corsi antincendio di base, primo soccorso base “First Aid”, e un corso di sicurezza personale per la navigazione d’altura

L’esame si svolgerà presso le capitanerie di porto, con contenuti simili agli esami per la patente nautica, con alcune semplificazioni. Il decreto ministeriale con il programma sarà presto emanato dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.

Dove posso andare con il titolo Ufficiale di 2a classe (diporto)

È fondamentale notare che questo titolo è esclusivamente nazionale e non è conforme alla convenzione internazionale STCW, rendendolo non utilizzabile all’estero.

NB: il titolo abilita alla navigazione sia nel Mediterraneo che in acque interne, su unità battenti bandiera italiana.

Cosa cambia ora

Questo primo passo è importante perché apre le porte ad una maggiore professionalizzazione nel settore, consentendo a chiunque abbia le competenze necessarie di diventare skipper professionista. Le società di charter possono ora assumere skipper con il titolo di Ufficiale di Navigazione da Diporto di 2a classe, ampliando le opportunità di noleggio con skipper e superando la limitazione alla “locazione senza skipper” delle imbarcazioni.

Qui la nota stampa completa di Confindustria Nautica.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Sistema di ormeggio autonomo - Brunswick-Apex

A.I. di bordo! Questo software ormeggia la barca al posto tuo

L’intelligenza artificiale sbarca nel mondo della nautica, con il progetto firmato Brunswick Corporation e Apex.Ai. Il gruppo americano di cui fanno parte – tra le altre – il marchio produttore di elettronica Navico, quello dei motori Mercury Marine e il

Torna su