Storebro Royal Cruiser 31 (9.30 m), la Classic Boat scandinava (quasi) indistruttibile

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Storebro Royal Cruiser 31
Storebro Royal Cruiser 31 Adriatic  – Photo courtesy of Storebro Passion

Storebro Royal Cruiser 31 (Storö 31) – Classic Boat

Qualche anno fa, sulle nostre pagine e poi sul nostro sito, vi raccontammo la storia di una barca (quasi) indistruttibile, lo Storebro Royal Cruiser 31, una Classic Boat di 9.3 metri forte di tutte le qualità della manifattura scandinava. Qui trovate l’articolo originale, dove vi raccontiamo la storia, durata oltre 30 anni e conclusasi solo con una delle più grandi tempeste che abbiano colpito la Liguria negli ultimi anni. Nelle prossime righe, invece, vedremo lo Storebro Royal Cruiser 31 per quello che è, una gran Classic Boat.


  • Hai una barca storica e significativa con più di 25 anni? Leggi quest’articolo!
  • Ti interessa l’argomento Classic Boats? Visita la nostra raccolta di articoli dedicati cliccando qui.

Storebro Royal Cruiser 31 – Progetto

Progettato da Winfried H. Wilke, il Royal Cruiser 31, noto anche come Storö 31, nasce nel 1975 per affiancare la sorella maggiore, il Royal Cruiser 34, un grande successo del cantiere. Largo 3.20 metri, esattamente come il 34’, il 31’ era però chiaramente più corto (circa un metro in meno), tentando comunque di offrire spazi massimizzati e vicini agli standard della sorella, su lunghezze fuoritutto inferiori.

Royal Cruiser 340 Adriatic
Storebro Royal Cruiser 34′ – Photo courtesy of Storebro Passion

Fu però con il 31 che vennero introdotte anche diverse novità, tra cui una linea di varianti tra cui l’armatore potesse scegliere. Inizialmente, infatti, vennero proposte due varianti principali: la Adriatic e la Biscay, seguite poi da una terza, la Baltic, diretta discendente delle sovrastrutture del 34’. A distinguere le 3 versioni erano principalmente le sovrastrutture degli esterni.

La variante Adriatic, quella più “open”, presentava un ampio pozzetto privo di hard-top e, in versioni successive, uno arco a U invertita per il supporto della strumentazione radar. Con la versione Biscay, invece, compare un hard top a chiudere il pozzetto, offrendo però una porta scorrevole e un divano trasformabile in letto, proprio in virtù della sua possibilità di avere un pozzetto “chiudibile”. Sempre la Biscay, dopo specifiche modifiche al disegno della carena e quindi degli stampi, offrirà anche la possibilità di veder installato un fly.

Storebro Royal Cruiser 31
Storebro Royal Cruiser 31 Baltic

La variante Baltic nasce invece su specifica richiesta di un armatore, desideroso di avere il design esterno già presente sul precedente Royal Cruiser 34. Ne emerse così una versione modificata dell’Adriatic, forte delle sue stesse linee ma dotata dell’opzionale hardtop. Successivamente venne costruito uno stampo specifico anche per la realizzazione di questa versione.

Storebro Royal Cruiser 31
Storebro Royal Cruiser 31 Biscay

Storebro Royal Cruiser 31 – Layout

In termini di layout sono principalmente disponibili due versioni. In una prima variante, antecedente il ‘76, il disegno degli interni prevede infatti una cuccetta doppia a poppavia del pozzetto e, a prua della timoneria, un secondo spazio living coperto. In questo, particolarmente a pio e realizzato in stile open-space, trovano posto un salone centrale con divano a L trasformabile in cuccetta, la cucina ed un bagno separato. Appena uno step più in basso, affacciata verso il salone, a prua erano presenti ulteriori due posti letto in una cuccetta a V.

Dal 1976 in poi, invece, la dinette viene trasformata verso una più convenzionale sistemazione a U, con divano a C e tavolo centrale affacciati sulla cucina in murata opposta. A prua cambia invece il layout della cabina, ora separata da una paratia.

Storebro Royal Cruiser 31 – Scafo

Originariamente non particolarmente stellato e tendente all’essere più “curvo” che effettivamente a V, lo scafo del Royal Cruiser 31 cambia di disegno dopo il 1984, dopo l’introduzione dei primi fly sui modelli Biscay. L’introduzione del fly infatti, alzando il centro di gravità e spostando la distribuzione dei pesi, rendeva lo scafo originale non particolarmente stabile e con una tendenza all’overtrim alle alte velocità . Non soddisfatti del risultato, i cantieri aggiornano quindi l’intera linea, cambiando le linee a tutti i modelli a venire e adattando gli scafi dei Biscay con fly già prodotti.Il nuovo scafo, non dissimile in termini volumetrici, cambia però profondamente nelle linee d’acqua, ora più stellate, più vicine ad una V profonda e forti di nuovi pattini.

Originariamente non particolarmente stellato e tendente all’essere più “curvo” che effettivamente a V, lo scafo del Royal Cruiser 31 cambia di disegno dopo il 1984, dopo l’introduzione dei primi fly sui modelli Biscay. L’introduzione del fly infatti, alzando il centro di gravità e spostando la distribuzione dei pesi, rendeva lo scafo originale non particolarmente stabile e con una tendenza all’overtrim alle alte velocità . Non soddisfatti del risultato, i cantieri aggiornano quindi l’intera linea, cambiando le linee a tutti i modelli a venire e adattando gli scafi dei Biscay con fly già prodotti.Il nuovo scafo, non dissimile in termini volumetrici, cambia però profondamente nelle linee d’acqua, ora più stellate, più vicine ad una V profonda e forti di nuovi pattini.

Storebro Royal Cruiser 31 – Scheda Tecnica

Lunghezza Fuori Tutto (LOA) 9.30 m
Baglio Massimo 3.20 m
Immersione 0.95 m
Dislocamento 4.0 – 6.0 t
Motorizzazione  106 > 250 cv*
Capacità Serbatoio Carburante 2x 325 lt.
Capacità Serbatoio Acqua Dolce  2x 240 lt.
Posti Letto 4 + 2
Cabine 2
Scafi prodotti  #481
Anno di inizio produzione 1975
Anno di fine produzione 1991
Cantiere costruttore Storebro

* dal 1975 al 1991, come comprensibile, le tipologie di motorizzazione e la potenza nominale di queste è variata in maniera continua. Sono qui indicate i picchi massimi e minimi raggiunti per singolo motore.


Scopri le Classic Boat degli articoli precedenti

A questo link trovi tutte la altre grandi Classic Boat e, se ne hai una e vuoi parlarcene, qui trovi le istruzioni per caricarla nella nostra sezione dedicata, così da poterla celebrare con noi e con tutti gli appassionati

  • Ecco uno degli ultimi articoli della serie:

Riva Tritone (7.9 m), il fratello maggiore dell’Aquarama | Classic Boat

 

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

barche usate natante cabinato

BARCHE USATE Vendono 4 natanti cabinati (fino a 8.9 m)

Barche per brevi crociere, l’ideale per chi passa da un piccolo open a qualcosa che gli permetta di dormire anche a bordo. Sono i natanti cabinati, scafi che nascono per unire il comfort della giornata sull’acqua ai piaceri del finesettimana