Il re dei superyacht è partito per l’Oceano, da solo e senza strumenti

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

dan lenard
La barca di Dan Lenard

Dan Lenard, il designer dei superyacht, è partito ieri da Cadice, in Spagna, alla volta di Miami, USA. Come? Su una barca a vela di 10 metri, senza strumenti. Vela allo stato puro per il designer di barche a vela e a motore del celebre studio Nuvolari Lenard che con questo viaggio vuole promuovere l’andare per mare in barca e la necessità di un’azione immediata per la conservazione dell’ambiente pulito.

In barca senza strumenti, solo in mezzo all’oceano

Navigazione allo stato puro per Dan Lenard che non sarà in grado di comunicare fino a quando non raggiungerà i Caraibi. Intanto la sua squadra pubblicherà notizie quotidiane e il monitoraggio in diretta per quanto riguarda la traversata.

I motivi del viaggio

Dan Lenard navigherà per 1.400 miglia senza tecnologie. Una sfida estrema quella lanciata dal designer che ha un obiettivo:  richiamare l’attenzione sulla necessità di un’azione immediata e concreta per la salvaguardia del mare.

“Ogni step del percorso è attentamente pianificato”, ha svelato a Boat International, “compreso l’imballaggio del cibo appropriato, così quando arriverò dall’altra parte, non porterò con me (né lascerò lungo il percorso) nemmeno un po’ di spazzatura dall’Europa”.

QUI I DETTAGLI DEL VIAGGIO

TEMPO DI AGIRE

Time to Take Action (tempo di agire) è lo slogan di Medplastic, il progetto del Giornale della Vela e di Barche a Motore per la salvaguardia del Mediterraneo. Iscrivetevi al gruppo Facebook MedPlastic Team, lì potete postare notizie, progetti, fotodenunce, video. Partecipate poi al contest Instagram NO Plastic (mandando una foto alla nostra inbox instagram – @giornaledellavela – o sul gruppo Medplastic Team, come hanno fatto tutti gli autori delle foto che vi mostriamo qui): premieremo le migliori testimonianze al VELAFestival 2019. In più, se avete progetti strutturati da proporre che pensate possano essere utili alla “causa”, mandate una mail a savethemed@gmail.comwww.medplastic.org

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

barche usate natante cabinato

BARCHE USATE Vendono 4 natanti cabinati (fino a 8.9 m)

Barche per brevi crociere, l’ideale per chi passa da un piccolo open a qualcosa che gli permetta di dormire anche a bordo. Sono i natanti cabinati, scafi che nascono per unire il comfort della giornata sull’acqua ai piaceri del finesettimana

Questo è lo yacht dello sceicco che puoi avere anche tu

Lo sceicco Hamdan bin Mohammed bin Rashid Al Maktoum ha recentemente acquistato un Saxdor 400 GTO (12.4 metri), una barca del cantiere finlandese che si distingue per i suoi prezzi competitivi. Questo modello, più accessibile rispetto alla media di mercato,