Tipi di barche: planante o dislocante? Ecco la differenza

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Solaris Power 40 Open - Barca planante
Solaris Power 40 Open è un esempio di barca planante

I tipi di barche a motore sono tantissimi (almeno 18, li conosci tutti?), ma in generale possono distinguersi in due categorie principali: barche plananti e dislocanti. È importante capire la differenza soprattutto per chi si avvicina per la prima volta al mondo della nautica, in modo tale da riuscire a fare una prima grande distinzione e capirne un po’ di più. Che differenza c’è tra una barca planante ed una barca dislocante?

Tipi di barche a motore: plananti o dislocanti


Barca planante

L’imbarcazione planante riceve una spinta idrodinamica che la solleva dall’acqua “modificando” il proprio peso rispetto alla massa di acqua che sposta. Si potrebbe dire quindi che una barca planante “scivola o sfiora” la superficie dell’acqua.

Le barche plananti hanno il notevole vantaggio di poter raggiungere velocità più elevate dal momento che offrono una minore resistenza all’avanzamento. Allo stesso tempo sono, però, in linea di massima meno confortevoli nelle lunghe navigazioni, essendo più esposte verso il mare agitato e beccheggiando di più quando sono all’ancora.

Le barche plananti con gli step ultimamente sono in grande voga. Ecco cosa sono i “gradini” in carena e a cosa servono. 

Una differenza importante sta anche nella gestione dei pesi. Un aumento del carico importante su uno scafo planante può modificare le prestazioni. Di conseguenza, date le caratteristiche marine della barca, questo può anche incidere sulla sicurezza della navigazione.

In genere le barche plananti sono:

Axopar 45 XC
Axopar 45 XC

Barca dislocante

Una barca dislocante si apre la rotta nell’acqua e sposta una quantità d’acqua pari al suo dislocamento. In sostanza invece di “scivolare” sopra l’acqua, la sposta ai lati quando avanza. Sono generalmente unità pensate per le lunghe navigazione. Su uno scafo dislocante si può aumentare il peso di carico senza andare a incidere in modo sostanziale sulle performance di navigazione e di stabilità.

Sasga Menorquin 54 FB
Sasga Menorquin 54 FB

In genere le barche dislocanti sono:

  • i motor yacht classici
  • i trawler
  • gli explorer e le navette
  • sono in general imbarcazioni pensate per le lunghe navigazioni e per resistere a condizioni meteo-marine anche molto avverse. Guarda qui tutti i tipi di barca a motore.

Punti comuni tra barca planante e dislocante

Le differenze sono trasversali su tutto il progetti. In entrambi i casi, però, la progettazione di una carena è piuttosto delicata: è sempre più un compromesso tra prestazioni, tenuta di mare e manovrabilità. Ovviamente sia la tipologia d’uso dell’unità sia le volumetrie abitative interne hanno il loro peso nel definire le linee d’acqua.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

4 commenti su “Tipi di barche: planante o dislocante? Ecco la differenza”

  1. Sono interessato soltanto a barche a vela, per cui se possibile gradirei informazioni e aggiornamenti solo in tal senso. Grazie..

  2. Luigi , anche io sono interessato alle barche a vela ma la rivista si chiama BARCHE A MOTORE e sebbene molto elementare in questo articolo, svolge comunque ottimamente la sua funzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Maserati Tridente, questo è il primo motoscafo della Maserati

Tridente, questo è il nuovo motoscafo secondo Maserati

Maserati si lancia nel mondo delle barche a motore con Maserati Tridente, il primo motoscafo della casa modenese 100% elettrico. Sarà un 10 metri a propulsione elettrica sviluppato in collaborazione con Vita Power. La top speed promessa? 40 nodi e

Riva El-Iseo - In nav

Il primo motoscafo elettrico di Riva vola a 40 nodi

Si chiama El-Iseo il primo passo dello storico marchio di motoscafi Riva nel mondo dell’elettrico. Abbiamo dovuto attendere un po’, ma alla fine il risultato sembra un’imbarcazione davvero innovativa e un caso unico nel segmento dell’E-Luxury. L’impegno principale del cantiere, infatti,