Fuori da ogni schema: arriva Velar 78, un po’ barca a motore, un po’ a vela

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Velar 78 evo yachts

Dopo il successo dell’Evo R4 e dell’Evo R6, il marchio Evo Yachts si arricchisce di una nuova barca fuori da ogni schema: Velar 78. Se la “barca che si apre” ha fatto molto parlare di sé, ora arriva un nuovo modello, nato ancora una volta dal vulcanico designer Valerio Rivellini.

Velar 78, fuori da ogni schema

Il progetto è stato presentato alcuni mesi fa da Valerio Rivellini. Oggi è ufficialmente in costruzione nei cantieri Evo Yachts, con cui il designer collabora da ormai molto tempo. Cosa vuol dire fuori da ogni schema? Semplice, che questa barca di 70 piedi unisce i punti di forza di uno yacht a motore e di uno a vela. 

Velar 78 poppa
Un bozzetto della poppa del Velar 78

Ad abbracciare il progetto è stata Evo Yachts, il marchio di proprietà del cantiere Blu Emme Yachts, noto sul mercato della nautica per la sua gamma di imbarcazioni open con le sponde laterali apribili e di tender. Dal confronto tra designer e cantiere il Velar è cresciuto (inizialmente era Velar 70) ed è stato trasformato nel Velar 78.

Velar 78 di Evo Yachts

Velar 78 è una barca a motore di 24 metri che propone un design minimalista e raffinato. Il primo punto di contatto tra la vela ed il mondo del motore è nella navigazione. Questo yacht è pensato per una navigazione lenta, caratteristica tipica di quelli a vela. Altra caratteristica comune sono i grandi timoni a ruota che danno all’armatore la sensazione di timonare una barca a vela.

Per quando il tempo o il mare sono poco favorevoli, c’è la possibilità di condurre lo yacht in sicurezza e al coperto nella timoneria all’interno della tuga. È poi dotata di joystick drive per le manovre più complicate. La tuga prevede delle vetrate che scompaiono completamente rendendo la barca un open puro dotato di T-top.

Per chi è pensata

Seppur sia difficile da inquadrare come genere di barca è chiaro a chi si rivolge. Ai nuovi armatori che cercano un modo di navigare vivere lento, attento alla riduzione dei consumi e all’eco-sostenibilità. Le parole d’ordine sono dunque contemplazione, condivisione e comodità.

Con il Velar 78, la cui costruzione appena iniziata terminerà nei primi mesi del 2021, Evo Yachts arricchisce quindi la sua gamma affiancando una nuova serie, la linea Velar alle serie già presenti e in gamma: la R-line con i modelli R4, R4WA e R6 e la T-line con il modello T2 e – prossimamente – con il modello T3.

NON PERDERTI I MIGLIORI ARTICOLI! 

Per rimanere aggiornato su tutte le news sulla nautica, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter di Barche a motore! Basta cliccare il link qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di barche a motore! È gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno! CLICCA QUI

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

Zodiac - X10CC - Render intero

Barca o gommone? Arriva il nuovo Zodiac X10

Si chiama X10 CC la nuova imbarcazione di Zodiac – la più grande che abbia mai costruito – nata dopo diversi anni di ricerca e sviluppo, che cerca di sorpassare il concetto di “barca semirigida” da sempre collegato al nome

Sunseeker Manhattan 55

Sunseeker diventa americana. Accordo col gruppo Lionheart

Il cantiere britannico Sunseeker, celebre per gli yacht di James Bond, ma non solo, si prepara a cambiare proprietario. Sembra che il conglomerato cinese Wanda sia vicino ad un accordo con Lionheart, azienda con sede a Miami. Non sono molti