Fuori da ogni schema: arriva Velar 78, un po’ barca a motore, un po’ a vela

capodoglio-guardia-costiera
Una rete da pesca illegale rischia di uccidere un capodoglio. Lo salva la Guardia Costiera
1 Luglio 2020
Ormeggio per la barca, ecco i porti top in Italia! – Marina di Sant’Elmo
2 Luglio 2020
Velar 78 evo yachts

Velar 78 evo yachts

Dopo il successo dell’Evo R4 e dell’Evo R6, il marchio Evo Yachts si arricchisce di una nuova barca fuori da ogni schema: Velar 78. Se la “barca che si apre” ha fatto molto parlare di sé, ora arriva un nuovo modello, nato ancora una volta dal vulcanico designer Valerio Rivellini.

Velar 78, fuori da ogni schema

Il progetto è stato presentato alcuni mesi fa da Valerio Rivellini. Oggi è ufficialmente in costruzione nei cantieri Evo Yachts, con cui il designer collabora da ormai molto tempo. Cosa vuol dire fuori da ogni schema? Semplice, che questa barca di 70 piedi unisce i punti di forza di uno yacht a motore e di uno a vela. 

Velar 78 poppa

Un bozzetto della poppa del Velar 78

Ad abbracciare il progetto è stata Evo Yachts, il marchio di proprietà del cantiere Blu Emme Yachts, noto sul mercato della nautica per la sua gamma di imbarcazioni open con le sponde laterali apribili e di tender. Dal confronto tra designer e cantiere il Velar è cresciuto (inizialmente era Velar 70) ed è stato trasformato nel Velar 78.

Velar 78 di Evo Yachts

Velar 78 è una barca a motore di 24 metri che propone un design minimalista e raffinato. Il primo punto di contatto tra la vela ed il mondo del motore è nella navigazione. Questo yacht è pensato per una navigazione lenta, caratteristica tipica di quelli a vela. Altra caratteristica comune sono i grandi timoni a ruota che danno all’armatore la sensazione di timonare una barca a vela.

Per quando il tempo o il mare sono poco favorevoli, c’è la possibilità di condurre lo yacht in sicurezza e al coperto nella timoneria all’interno della tuga. È poi dotata di joystick drive per le manovre più complicate. La tuga prevede delle vetrate che scompaiono completamente rendendo la barca un open puro dotato di T-top.

Per chi è pensata

Seppur sia difficile da inquadrare come genere di barca è chiaro a chi si rivolge. Ai nuovi armatori che cercano un modo di navigare vivere lento, attento alla riduzione dei consumi e all’eco-sostenibilità. Le parole d’ordine sono dunque contemplazione, condivisione e comodità.

Con il Velar 78, la cui costruzione appena iniziata terminerà nei primi mesi del 2021, Evo Yachts arricchisce quindi la sua gamma affiancando una nuova serie, la linea Velar alle serie già presenti e in gamma: la R-line con i modelli R4, R4WA e R6 e la T-line con il modello T2 e – prossimamente – con il modello T3.

NON PERDERTI I MIGLIORI ARTICOLI! 

Per rimanere aggiornato su tutte le news sulla nautica, selezionate dalla nostra redazione, iscriviti alla newsletter di Barche a motore! Basta cliccare il link qui sotto, accettare la Privacy Policy e cliccare sul bottone “Iscrivimi”. Riceverai così sulla tua mail, due volte alla settimana, le migliori notizie di barche a motore! È gratis e ti puoi disiscrivere in qualsiasi momento, senza impegno! CLICCA QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *