VIDEO Trasportavano 5 tonnellate di cocaina in semi-sommergibile. Beccati

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

Trasportavano 5 tonnellate e mezza di cocaina (per un valore di circa 150 milioni di euro) in un semi-sommergibile di 12 metri. La Guardia costiera americana li ha arrestati alcuni giorni fa.

Sergio Davì, da Palermo a New York in gommone 

Il “narcosottomarino”, probabilmente costruito recuperando parti di una chiatta per la trivellazione di petrolio o gas, è stato fermato dalla Guardia costiera americana nella zona orientale del Pacifico, con a bordo quattro trafficanti di droga che sono stati arrestati.

L’operazione è stata resa possibile anche grazie alla collaborazione delle autorità colombiane.

IL VIDEO

Non è la prima volta che succede. Qualche tempo fa, come vi abbiamo raccontato QUI, la Guardia Costiera americana, proprio nelle stesse acque, ha fermato un sottomarino dei narcos che stava trasportando oltre 17.690 kilogrammi di cocaina e 432 kilogrammi di marijuana per un valore complessivo stimato di 569 milioni di dollari.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

barca chiara ferragni

Ferragni o Fedez? Chi si prende la barca dei Ferragnez?

A chi andrà “Raviolo” dopo la separazione tra Chiara Ferragni e Fedez che ha fatto impazzire il web? Raviolo è il nome del motoscafo Riva in legno che la coppia, quando era ancora assieme, ha deciso di acquistare nell’estate del

Ecco il primo fuoribordo a idrogeno per le barche “normali”

Di motori elettrici, finora, ne abbiamo visti tantissimi. Dai piccoli di Torqeedo al potentissimo Evoy da 300 cavalli. Concentriamoci sui fuoribordo. In questo scenario entra “a gamba tesa” Yamaha (forte anche dell’acquisizione recente di Torqeedo) e sotto le luci dei riflettori

Torna su