Quando è ormeggiato, questo yacht di 90 metri si espande e diventa una villa

IL REGALO PERFETTO!

Regala o regalati un abbonamento a Barche a Motore cartaceo + digitale e a soli 39 euro l’anno hai la rivista a casa e in più la leggi su PC, smartphone e tablet. Con un mare di vantaggi.

X-Kid Stuff - Chiuso all'ancora| Photo: Studio Pastrovich pastrovic.com
X-Kid Stuff – Chiuso all’ancora| Photo: Studio Pastrovich pastrovic.com

Uno degli studi di progettazione più riconosciuti nel settore, il Pastrovich Studio, ha svelato un nuovo progetto molto ambizioso. Si tratta del concept di un superyacht di 90 metri, denominato X-Kid Stuff, che ha una caratteristica davvero unica: quando la barca si trova ferma in rada o all’ancora la superficie disponibile si espande e si allarga, offrendo tantissimo spazio agli ospiti a bordo.

Lo Studio Pastrovich, guidato dall’architetto e fondatore Stefano Pastrovich, famoso ad esempio per aver concepito il Wallypower 118,  ha introdotto questo concept che sfida i canoni tradizionali. X-Kid Stuff è uno yacht di ben 90 metri che una volta “aperto” quando si trova all’ancora guadagna un’area calpestabile molto importante, che offre maggiore spazio per tutti gli ospiti a bordo, diventando di fatto come una villa sul mare.

Com’è fatto il concept dell’X-Kid Stuff

X-Kid Stuff - Aperto| Photo: Studio Pastrovich pastrovic.com
X-Kid Stuff – Aperto| Photo: Studio Pastrovich pastrovic.com

Il progetto del motoryacht X-Kid Stuff è un concept si propone di unire l’esperienza di una navigazione di lusso a quella del comfort più assoluto quando ci si trova fermi all’ancora o in rada. In navigazione il motoryacht presenta un profilo slanciato, con linee sostanzialmente sobrie a prua che declinano verso uno spazioso specchio di poppa. Ciò che rende unico questo concept non è però immediatamente visibile, ed è la possibilità di ribaltare le murate dello yacht, dalla poppa verso la parte anteriore fino a metà della lunghezza, creando così una piattaforma completamente aperta dalla quale è possibile varare una varietà di imbarcazioni.

X-Kid Stuff - All'ancora| Photo: Studio Pastrovich pastrovic.com
X-Kid Stuff – All’ancora| Photo: Studio Pastrovich pastrovic.com

Secondo lo Studio Pastrovich, questa innovazione consente all’X-Kid Stuff non solo di espandere i suoi confini quando è ormeggiato, ma anche di avere spazio sufficiente per ospitare a bordo una vasta gamma di toys e attrezzature come moto d’acqua, tender e un rib di 15 metri. Dai rendering viene illustrata addirittura la possibilità di ospitate una barca a vela completamente equipaggiata a bordo.

X-Kid Stuff - Fermo in rada| Photo: Studio Pastrovich pastrovic.com
X-Kid Stuff – Fermo in rada| Photo: Studio Pastrovich pastrovic.com

Ovviamente si tratta solamente di un concept che probabilmente non verrà mai realizzato, ma è comunque indice di una tendenza reale che vediamo a bordo di diversi yacht, ovvero quella di avere sempre più comfort e spazio a bordo delle imbarcazioni. Non solo per vivere il mare con comodità, ma anche per ospitare i sempre più numerosi toys e le attrezzature per divertirsi in acqua.


Potrebbe interessarti anche:

Mark Zuckerberg si compra lo yacht nuovo. È lungo 118 metri e costa 300 milioni di dollari

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sei già abbonato?

Iscriviti alla nostra Newsletter

Entra nel Club del Giornale della Vela

Le barche a motore, le sue storie, dal piccolo open ai motoryacht. Iscriviti ora alla nostra newsletter gratuita e ricevere ogni settimana le migliori news selezionate dalla redazione. Inserisci la tua mail qui sotto, accetta la Privacy Policy e clicca sul bottone “iscrivimi”.

Una volta cliccato sul tasto qui sotto controlla la tua casella mail

Privacy*


In evidenza

Può interessarti anche

CE Series 65

Offshore CE 65 (21 m), il giramondo moderno che ti porta ovunque

L’eterna classe di un trawler da crociera è ormai profondamente radicata nell’immaginario della cantieristica americana. È forse però la prima volta che, a dar vita ad una simile creatura, sia una strettissima collaborazione tra un cantiere californiano e un design

Petra Beach Club - Sunseeker

In Versilia c’è un Beach Club per gli armatori Sunseeker

Lasciare il proprio yacht in rada e raggiungere un esclusivo Beach Club nel cuore della Versilia attraverso un corridoio dedicato. È una possibilità che Sunseeker Italia offre ai clienti del cantiere britannico attraverso la partnership con il Petra Beach Club